Gianni Lamanna

Attore, regista e insegnante di teatro, nato nel ’62 a Basilea (Svizzera) ma di origini pugliesi, si diploma all’Accademia Civera di Bari e arricchisce la propria formazione con il gruppo teatrale Comuna Baires iniziando a dedicarsi al teatro antropologico, lavorando anche successivamente in ambito carcerario.
Affina le sue capacità di caratterista che gli permettono di lavorare in realtà teatrali tradizionali e di ricerca. Ha interpretato ruoli rilevanti in opere di Shakespeare, Wild, Goldoni, Pirandello e recitato in “Dodici uomini arrabbiati” e “Ciò che vide il maggiordomo” per il teatro San Babila. Ha curato la regia di spettacoli sociali come “Imperiis cum Figuris”, “Dreamfastnet”, poetici come “Orlando furioso”, “La ballata del vecchio marinaio”, “All’ombra delle scrigne” di carattere antropologico, “To God” (una metafora di Godot).
Da diversi anni scrive testi, conduce regie e seminari per associazioni e gruppi teatrali italiani e svizzeri e tiene corsi di “Metodo” a Milano.